Accordo tra ANCI Sardegna e Faticoni Spa per il Registro Pubblico CUDE

Registro Pubblico CUDE: ANCI Sardegna e Faticoni Spa firmano un Protocollo d’Intesa

Il Registro Pubblico CUDE raggiunge un nuovo e importante traguardo. Mercoledì 18 giugno 2014, presso la sede dell’ANCI Sardegna, è stato presentato alla stampa il Protocollo d’intesa stipulato tra ANCI Sardegna e Faticoni Spa avente ad oggetto la banca dati del Registro Pubblico CUDE.

Il Registro Pubblico CUDE è la banca dati in cloud progettata e realizzata dalla Faticoni Spa per la digitalizzazione e la raccolta dei dati dei permessi invalidi rilasciati dalle Pubbliche Amministrazioni italiane con l’obiettivo di realizzare una banca dati unica dei contrassegni disabili e di agevolare i vigili urbani nelle loro attività di controllo. L’utilizzo di contrassegni invalidi contraffatti o intestati a persone decedute è molto diffuso e difficile da contrastare senza una banca dati di riferimento dei permessi invalidi rilasciati dai Comuni e dai Comandi di Polizia Locale. La stessa banca dati potrebbe inoltre essere utilizzata dagli uffici ZTL comunali e dalle società che monitorano i varchi delle Zone ZTL per la gestione  la circolazione dei veicoli al servizio dei disabili con contrassegno.

Con la stipula dell’accordo, l’obiettivo immediato dell’ANCI Sardegna sarà quello di far aderire i Comuni della Sardegna alla rete del Registro Pubblico CUDE per migliorare la viabilità delle persone con disabilità in tutto il territorio regionale e di conseguenza proporre il modello sardo a livello nazionale. Ciò renderebbe più semplici gli spostamenti delle persone disabili in ogni comune e regione grazie al riconoscimento dei loro diritti, all’eliminazione dei casi di abuso e di contraffazione del contrassegno per disabili europeo e alla digitalizzazione e semplificazione dei processi amministrativi degli Enti.

Questi obiettivi rispondono alle direttive dell’Unione Europea e del legislatore nazionale e sardo che, tramite il ricorso alla tecnologia e alla realizzazione di partnership tra pubblico e privato, incoraggiano gli interventi per l’inclusione sociale e l’ampliamento dei servizi per i soggetti svantaggiati.

2017-08-01T15:53:26+00:00